forex trading logo

Service Multidistrettuali PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 16 Novembre 2010 19:08

PRESIDENTE MULTIDISTRETTO LEO 108 ITALY

Mauro Imbrenda

Leo Club Terre Aleramiche Astesi

Motto: “Cor unum, anima una” 

 

SERVICE MULTIDISTRETTUALI

 

1) T.O.N.

 

Obiettivo del Progetto è quello di sostenere ed incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista che decidono di proseguire il loro percorso di studi o professionale attraverso il conseguimento di lauree, diplomi o certificati, incrementando il numero di nuovi iscritti e il numero di studenti che completano il ciclo di studi universitari. Per raggiungere tale scopo il nostro progetto prevede di intervenire all’interno degli atenei universitari.

 

ATENEI UNIVERSITARI

 

  • Fornire alle Università gli ausili e le tecnologie permettano al singolo studente di effettuare liberamente i propri studi;
  • Trasmettere alle singole Università il know-how e le tecnologie per preparare il materiale didattico indispensabile al ciclo di studi del singolo studente;
  • Creare una base di testi già "convertiti" per l'utilizzo e renderla disponibile a tutti gli studenti universitari attraverso la biblioteca on-line del Libro Parlato Lions.

 

RAGAZZI DISABILI DELLA VISTA

(nonvedenti, ipovedenti e dislessici)

Far capire a loro e a chi influenza le loro scelte di studio/professione che oggi è possibile superare il loro handicap nello studio e nel lavoro sia attraverso le nuove tecnologie, sia condividendo modelli di successo ed esperienze vissute da altri, attraverso:

 

  • Campagna di comunicazione sociale a livello nazionale;
  • Portale Web di raccolta delle esperienze universitarie e professionali di altri ragazzi;
  • Numero Verde di sostegno allo studio e all'orientamento. 

AZIENDE, ISTITUZIONI, ENTI

Rappresentano il lato dell'offerta di lavoro e perciò vanno sensibilizzate all'esistenza di nuove professionalità perfettamente espletabili dai ragazzi disabili della vista.

 

  • Portale Web in cui ospitare un'area per offerte/richieste di lavoro;
  • Istituzione premio "Miglior Studente Italiano", evento in cui si fanno incontrare i ragazzi con le aziende.     

 

Maggiori informazioni e stato di avanzamento del progetto su http://www.unileo4light.it/


 

2) Te.S.N.

“I giovani e le energie rinnovabili”

 Il TeSN, Tema di Studio Nazionale, ha lo scopo di stimolare la popolazione, in particolare le nuove generazioni, su un determinato problema grazie a vari progetti realizzati sia livello nazionale che a livello del singolo Club, è un progetto di sensibilizzazione e studio quindi non è prevista una raccolta fondi. 

Questo tema ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sulle risorse rinnovabili, in quanto studi accreditati riportano il 2010 come l’anno in cui la produzione di petrolio raggiungerà il suo culmine per poi calare in futuro. 

Il petrolio, il carbone e i gas naturali sono fonti primarie e come tali esauribili, soprattutto a causa del crescente uso di energia nei paesi sviluppati ed in quelli sottosviluppati. Le fonti fossili oltre ad essere probabilmente destinate ad esaurirsi sono anche potenzialmente pericolose, sia per la loro estrazione/trasporto, sia per l’inquinamento generato dal loro utilizzo. 

Per ovviare a questi problemi è necessario ricorrere ad un uso massiccio su scala mondiale delle risorse rinnovabili che sono: 

  • ENERGIA SOLARE (sfrutta le radiazioni solari dirette e diffuse)
  • IDROGENO (inteso come vettore di energia)
  • ENERGIA EOLICA (stazioni eoliche)
  • ENERGIA IDROELETTRICA (centrali idroelettriche)
  • ENERGIA GEOTERMICA 
  • ENERGIA MARINA (correnti marine, gradiente salino, moto ondoso)
  • ENERGIA DA BIOMASSE (biocarburanti, gassificazione, oli vegetali)
  • ENERGIA DERVANTE DA RIFIUTI (combustibile derivato da rifiuti) 

Noi crediamo che sia possibile garantire a noi e alle prossime generazioni un futuro migliore portando questo progetto nelle scuole e all’attenzione dei giovani con diverse iniziative di diverso tipo differenziate in base al target di età.  

 

Nelle scuole elementari: 

Bandire un concorso per un fumetto sulle energie rinnovabili (premiazione presso la Camera dei Deputati a Roma) 

 

Nelle scuole medie:

Bandire un concorso per un tema sulle energie rinnovabili (premiazione presso la Camera dei Deputati a Roma) 

 

Nelle scuole superiori:

Bandire un concorso tramite una ricerca, per ragazzi di età compresa tra i 16 e i 20 anni (premio viaggio in Europa con gli scambi giovanili), sulle 8 tipologie di fonti energetiche rinnovabili. Dai lavori trarre un documento che sia poi base per strutturare il secondo anno che si concentrerà sulla sensibilizzazione. 

 

Nei confronti della popolazione:

Proporre un calendario multidistrettuale da promuovere in tutta Italia a sostegno del tema e dell’Associazione. 

 

In un'Associazione di servizio come la nostra, volta alla tutela dell'individuo ed attenta alle problematiche sociali, non potevamo non rivolgere le nostre attenzioni e le nostre energie ai meno fortunati che purtroppo non hanno tetto e quotidianamente attendono un pasto di fortuna. Il nostro progetto è dedicato proprio a queste persone. Ci vedrà operativi nei supermercati con varie collette alimentari per poi donare tutto a questi nostri amici bisognosi e con la grinta e l'entusiasmo che ci caratterizza regaleremo loro un sorriso e un pasto. Nello stesso tempo raccoglieremo firme per sostenere il progetto ZeroPoverty della Caritas,il cui scopo è quello di raccogliere firme affinché i governanti europei dichiarino per il 2010 lotta alla povertà.



3) Aggiungi un pasto a tavola

Sostenere con un aiuto concreto le famiglie indigenti della nostra nazione 

È per noi un service a costo zero che richiede solo organizzazione e buona volontà.  

 

Obiettivi

Sostenere con un aiuto concreto tutte quelle famiglie che, per difficili condizioni economiche, non riescono a garantire ai loro componenti un pasto giornaliero fondamentale soprattutto per i bambini. 

 

Finalità 

 

  • Porre in opera un progetto a costo zero per i cittadini residenti nelle realtà territoriali in cui operano i Leo;
  • Rendere ogni Leo Club italiano effettivamente visibile nella propria realtà cittadina;
  • Creare un fitta rete di collaborazioni con Istituzioni pubbliche cittadine e con altre associazioni;
  • Sentirsi realmente membro di un'associazione, quale il Leo Club, che volge tutto il suo impegno e le sue forze verso la solidarietà. 

Attività 

 

  • Organizzare all'interno di supermercati o ipermercati raccolti di beni alimentari quali pasta, riso, latte, pelati, farina, zucchero, sale, scatolame, prodotti a lunga conservazione, alimenti per neonati; 
  • Sviluppare collaborazioni con associazioni che si occupano principalmente di indigenti e dei loro fabbisogni;
  • Collaborare con le mense Caritas presente nelle varie realtà territoriali attraverso la donazione di viveri raccolti precedentemente ovvero attraverso l'attività di servizio ai tavoli o nelle cucine delle suddette mense.

 


 

4) Tutti a scuola in Burkina Faso

I Leo italiani contribuiscono come partner paritari al Service comune Leo – Lions “Tutti a scuola in Burkina Faso” per la scolarizzazione dei bambini in Burkina Faso.

 

Obiettivi

 

  • Costruire o riabilitare almeno 40 complessi scolastici rurali, fornire attrezzature scolastiche e materiale didattico.
  • Sensibilizzare e incentivare i genitori a favorire la frequenza scolastica, in particolar modo delle bambine.
  • Garantire l’utilizzo di acqua pulita ove necessario nelle scuole e formare manutentori dove necessario.
  • Prevenire le patologie prevenibili in ambito scolastico (cecità, patologie orali e intestinali, malnutrizione ecc).
  • Favorire una partnership attiva tra le comunità locali (beneficiari) e i Lions (donatori). 

 

Situazione generale del paese

Il Burkina Faso, uno dei paesi più poveri del mondo, è caratterizzato da:

un basso reddito annuo pro – capite (appena 1140 dollari USA: poco più di 3 dollari al giorno);

una speranza di vita di appena 52 anni;

il 58% della popolazione senza accesso all’acqua potabile;

il 48,5% dei 12,6 milioni abitanti con meno di 15 anni di età.

Tuttavia a differenza di tanti altri Paesi poveri, il Burkina Faso ha un’invidiabile stabilità socio-politica e la presenza di 14 Lions club locali.

 

Situazione scolastica

Il Burkina Faso ha un tasso di scolarizzazione del 19% (29 % per i maschi e il 9 % per le femmine).

Il Governo ha da pochi mesi avviato un programma per la scolarizzazione dei bambini, indicando le linee guida operative e la localizzazione delle scuole, ma non erogando tuttavia le risorse economiche per la costruzione.

 

Partners implicati e metodologia operativa i Lions burkinabè, garantendo una rete di contatti sul posto e la conoscenza della realtà locale, parteciperanno a:

 

  • individuare le imprese costruttrici e i fornitori;
  • garantire il supporto logistico per i Lions italiani che si recheranno in Burkina per visionare le realizzazioni del service;
  • assicurare con i Lions italiani la supervisione dei lavori;
  • co-finanziare il progetto in modo da poter richiedere il finanziamento alla LCIF;
  • diffondere, attraverso i media locali e i rapporti con le Istituzioni, informazioni sul service realizzato.

 

Il Ministero per l’Educazione di base e l’alfabetizzazione (MEBA) del Burkina Faso è coinvolto per la sola definizione delle linee guida operative per la costruzione delle scuole e per la loro localizzazione. Sono previste almeno tre classi, l’ufficio del direttore, l’alloggio per gli insegnanti (forniti dal Ministero), un’area per la refezione, un magazzino, latrine separate per i bambini e le bambine, acqua pulita. La progettazione e la realizzazione delle strutture murarie avverrà secondo i capitolati e i protocolli operativi fissati dal MEBA (esiste un modello standard di edifici scolastici, di attrezzature da adottare, di materiali). I partners beneficiari (Enti locali, Diocesi, Missioni, Comunità dei villaggi, ecc) contribuiranno con una cifra pari mediamente al 10% – 15% dell’importo complessivo.

 

I Lions e Leo italiani provvederanno a:

 

  • reperire i fondi necessari;
  • realizzare il progetto;
  • gestire i fondi e il controllo delle spese, delle attività svolte e delle strutture realizzate in ogni scuola. 

Per il progetto di ciascuna scuola sarà redatto un bilancio separato.

Le imprese specializzate saranno scelte con la supervisione dei Lions locali o italiani. I contratti si baseranno sulla legge del Burkina.

Tutti i finanziamenti saranno elargiti direttamente alle imprese e agli enti esecutori in base allo stato di avanzamento dei lavori dai Lions italiani (30% per l’apertura del cantiere, 30% in corso d’opera, 30% a fine lavori, 10% un anno dopo il completamento dell’opera).

Oltre alle risorse necessarie per la costruzione del complesso scolastico è previsto l’impiego di risorse per attività complementari per prevenire il fenomeno dell’abbandono scolastico e rendere stabile ed effettivo l’utilizzo delle scuole costruite (incentivi ai genitori, campagna di sensibilizzazione nelle comunità attraverso rappresentazioni teatrali, messaggi radiofonici, attività di prevenzione nelle scuole, sostegno ai bambini in difficoltà economica).

 

L’occasione per realizzare un service innovativo

Il progetto “Tutti a scuola in Burkina Faso” è un service di grande impatto in favore di un unico paese, di un unico bisogno primario che incide concretamente su una sola realtà locale e influenza l’evoluzione delle condizioni di vita e il futuro di un alto numero di bambini.   

  

  

 

 

 
SEO by Artio

Calendario

Last month January 2019 Next month
M T W T F S S
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31

La nostra pagina FB




Webmaster: Enrica Lo Medico